Aikido verbale

 

Aikido verbale.

3 tecniche per difenfersi da un attacco verbale.

  • L’ Aikido verbale è uno stile di trasformazione e risoluzione del conflitto che include il trattare chi ti attacca come un partner più che come un avversario. Se già hai familiarità con l’aikido, sai già che l’approccio fisico dimostra cosa è possibile fare ad altri livelli : emozionale, verbale, intellettuale e così via.
  • In verità, la filosofia dell’aikido mostra che,non importa con che cosa ci stiamo confrontando nella vita, possiamo neutralizzarlo accettandolo,interiorizzarlo e reindirizzare l’energia,qualunque forma esso assuma.
  • Nell’allenamento dell’educazione alla pace specificatamente ci si prefissa di trasformare gli attacchi verbali, come spiegato dell’autore e trainer Luke Archer, tale arte è semplificata in tre punti, rendendola semplice anche per i bambini per carpirla e usarla nella vita di tutti i giorni:
  • 1) Ricevi l’attacco con un SORRISO INTERIORE (un sereno interiore e sicuro)
  • 2) Accompagna e  ri-gira una domanda a chi ti attacca fino a destabilizzarlo
  • 3) Ripristina un nuovo equilibrio (equilibrio energetico)
  • Attraverso i metodi e le esperienze vissute durante l’allenamento dell’Aikido Verbale,chi lo pratica acquisisce un senso di autocontrollo,un deciso stile di comunicazione, e lavora sulla pratica delle intenzioni deliberate.Se vuoi dare a tutto ciò una via da seguire,ecco qui una serie di pochi punti che ti daranno un punto di partenza!

 

  • 1) NON  preoccuparti se ti trovi sempre coinvolto in un acceso scambio. Prenditi  il tempo necessario per ‘ricentrarti‘ quando ti rendi conto che non sei calmo!
  • 2) NON cercare di dominare una situazione o ‘vincere‘ uno scambio. Immetti l’intenzione di armonia (per lo meno, l’armonia interiore) prima di continuare.
  • 3) NON prendere nulla personalmente di quello che vi si dice … mai. Ritengo che tutto ciò che viene detto potrebbe essere un riflesso, un trasferimento o una proiezione di chi parla.
  • 4) NON dimenticare di essere sincero quando si sta cercando di capire la posizione degli altri. Evita uno scambio sterile proponendo un nuovo equilibrio non appena si verifica un destabilizzazione.
  • 5) NON lasciate che lo scambio continui ulteriormente se si è proposto tre consecutivi sbilanciamenti  e ti senti ancora attaccato. Utilizza tutti gli scambi che incontri come opportunità di praticare e sviluppare l’arte.