La Pelvi

 

  • La nostra pelvi è, approssimativamente, l'area che si delineerebbe sul vostro corpo se portaste solo uno slip.  Ma prima di passare a discutere esaminiamo la nostra pelvi.  Mettiamoci  davanti a uno specchio e osserviamo.
  • È ampia o stretta? Sembra inclinata in avanti o all'indietro? In che modo la sentiamo? Nel senso che è una area che ci arreca piacere o sofferenza? Funziona bene? Abbiamo  sofferto di problemi medici o fisici in questa regione del corpo? Le nostre regioni anali e genitali sono ben funzionanti e vitali? Mentre continuiamo ad osservarla proviamo a muoverla un po', la sentiamo sentite flessibile o rigida?
    Cerchiamo di sentire in che modo i muscoli la connettono alle gambe e alla colonna vertebrale ed alla schiena. Questi muscoli sono forti? Contratti? Flessibili? Deboli? Rigidi? Ci piace la nostra pelvi? Se sì, perché? Se no, perché?
  • La pelvi è una regione importante, per molte ragioni. Strutturalmente è la base su cui poggia tutta la parte superiore del corpo. Forma le connessioni cruciali tra i piedi e le gambe da una parte e la colonna vertebrale ed il tronco dall'altra. È inoltre la regione del corpo che contiene il coccige e le vertebre sacrali. Queste vertebre sono responsabili dei tratti nervosi che attivano gli aspetti anali-sessuali e forniscono l'energia che vitalizza ed anima le gambe. Data la posizione della pelvi quale importante unità dello psicosoma e la sua funzione di cardine che media tra la metà superiore e quella inferiore del corpo, il suo funzionamento sano e flessibile deve essere considerato una necessità per uno stato vitale e fluido.
    Tra le varie discipline dello psicosoma vi è un certo disaccordo per quanto riguarda l'esatta collocazione della pelvi. Ida Rolf (integrazione strutturale) ritiene che la pelvi dovrebbe essere orizzontale e dovrebbe poggiare perpendicolarmente rispetto alla linea rètta che passa dalla testa ai piedi attraverso il corpo eretto. Se la pelvi fosse completamente chiusa, in modo da apparire come una conca, sarebbe orizzontale e potrebbe essere piena di liquido sino all'orlo, senza lasciarne traboccare una goccia. Lowen (bioenergetica), d'altra parte, preferirebbe vedere la pelvi lievemente ruotata verso il basso; questo determinerebbe una inclinazione in avanti della conca.
    In tale posizione, il ventre sporge un poco, permettendo agli intestini di rimanere espansi.
    Personalmente non ritengo che una di queste due possibili posizioni sia "giusta", benché insieme indichino una gamma di posizioni della pelvi che in molti casi risulta essere la più funzionale per la struttura umana normale. Conosco tuttavia molte persone che hanno la pelvi inclinata più in basso o più in alto di quanto la Rolf e Lowen giudicherebbero sano, e che tuttavia vivono esistenze piene e vitali. Come avviene con tutti gli altri adattamenti dello psicosoma, ogni tipo di posizione della pelvi tende a predisporsi uno stile particolare di essere nel mondo, così come, viceversa, il modo in cui l'individuo tratta gli aspetti pelvici della sua vita si rifletterà nel modo in cui egli tiene ed usa questa regione vitale dello corpo. Così come non esistono persone "ideali" o "perfette", non esistono pelvi "ideali". Tuttavia cercheremo di osservare la pelvi per stabilire il modo migliore in cui dovrebbe essere situata in ogni singolo individuo, affinché questi possa affrontare la sua vita dalla posizione più vitale, sana ed espansiva. Ancora una volta, non intendo confrontare la gente con un modello "ideale". Cercherò invece di esplorare i modi in cui ognuno crea stress, conflitti ed incoscienza nel proprio psicosoma, e poi tenterò di indicare i possibili miglioramenti della situazione psicosomatica complessiva. Si sentono molte lagnanze relative alla regione pelvica da parte di persone che c’è l'hanno inclinata eccessivamente in avanti e verso l'alto, o troppo verso il basso e all'indietro.

Pelvi inclinata verso l'alto

  • Quando la pelvi è inclinata verso l'alto (in modo che il liquido traboccherebbe dalla parte posteriore della conca), causando un appiattimento della parte inferiore della schiena, tende ad esservi una diminuzione dell'energia e della concentrazione sessuale. Tale posizione pelvica è solitamente associata ad una ritenzione dei sentimenti sessuali ( chiusura degli sfinteri -trattenimento delle emozioni) . Non è raro scoprire che quando la pelvi è situata in questa posizione, tende ad essere piuttosto esile e sottosviluppata. Le persone con l'estremità posteriore piatta( il cosidetto "sedere piatto") , inoltre, hanno frequentemente gambe rigide o sottosviluppate, e mostrano una corrispondente incapacità a restare concentrate e salde in ogni attività emotiva. Per questo individuo, l'incontro sessuale tende ad essere solo una delle tante forme di sfida e di soddisfazione, poiché non sono i sentimenti ad essere posti in risalto, in quanto i sentimenti stessi sono costretti e soffocati, ma piuttosto è esaltato e l'esaudimento o lo sfogo, perché gran parte della partecipazione energetica proviene dalla testa e dalla parte superiore del corpo. Ciò non significa che l'individuo si accosterà all'esperienza sessuale con atteggiamento noncurante, ma piuttosto che il suo psicosoma tenderà a predisporlo a certi aspetti dell'incontro sessuale, escludendone altri.
    Quando l'individuo ha la pelvi eccessivamente inclinata in questo modo, tende a decrescere la quantità d'energia che fluisce nelle gambe,( Posizione di Scarica secondo Lowen in Bioenegertica) interessate alla saldezza ed alla concentrazione, e nel ventre, interessato al sentimento, e vi è un corrispondente sottosviluppo del torace, interessato all'espressione e al controllo, e della testa, delegata al pensiero ed al raziocinio.  Di conseguenza, molti di tali individui tendono a soffrire frequentemente di lesioni alle gambe, disfunzioni sessuali, irritazioni alla vescica, tensione addominale, emorroidi, dolori alle reni e mal di testa da tensione.

 

Pelvi inclinata verso il basso

 

  • All'estremo opposto, quando la pelvi è eccessivamente inclinata verso il basso (in modo che il liquido traboccherebbe dalla parte anteriore della conca), causando un'estrema curvatura Lordotica della parte più bassa della colonna vertebrale,( cosidetto sedere sporgente) tende ad èsservi un accrescimento dell'energia e della concentrazione sessuale( posozione di Carica secondo Lowen) . Di conseguenza, l'individuo tenderà ad essere molto sensuale, orientato verso il sentimento, e potrebbe addirittura essere ossessionato dal contatto sessuale. Tuttavia, anche se tende ad essere sessualmente caricato, potrebbe avere difficoltà nello sfogo sessuale, perché sembra essere in gioco troppa energia perché egli possa veramente abbandonarsi tranquillamente. Quando le persone hanno un'energia iper-congestionata nella pelvi, cercano frequenti sfoghi sessuali, ma nel contempo li temono profondamente, perché abbandonarsi a tali sensazioni potenti non significherebbe altro che lasciare andare tutte le emozioni accumulate nella pelvi e nel ventre. In effetti, la paura di lasciarsi andare completamente è molto comune tra gli individui che hanno questo tipo di posizione pelvica. Strutturalmente, ho notato che quando la pelvi è eccessivamente inclinata in questo modo, è spesso accompagnata da gambe ipersviluppate, che esprimono un forte bisogno di sicurezza, da un ventre espanso, dovuto in parte all'effetto della pelvi inclinata, che esprime un'abbondanza di sensazioni interiori, da un diaframma rigido che esprime ira rattenuta, e da una regione toracica tesa e debole, che riflette una capacità sottosviluppata di esprimersi e di affermarsi.  I sintomi fisici che sembrano accompagnare frequentemente questa particolare posizione dello psicosoma sono disturbi nell'eliminazione, emorroidi, dolori alla parte inferiore del dorso, stress gastrointestinale e tendenza a disturbi toracici come l'asma, i raffreddori di petto e la bronchite.
     
     
  •