Come Praticare


Di TADA HIROSHI SHIHAN 9° DAN

Direttore Didattica dell' AIkikai di Italia

 

  • La pratica è come prendere un mezzo di trasporto: sin dall'inizio è necessario stabilire la destinazione. Leonardo da Vinci sosteneva che quando si fa un esperimento occorre sempre seguire una teoria sistematica di fondo, e che chi fa solo esperimenti tralasciando di ricorrere alla teoria, è come se navigasse su di una nave, in balia dell'oceano, senza possedere una bussola; non sa assolutamente dove finirà per approdare. Nella pratica deve essere stabilito un metodo che sin dalle basi miri a fare in modo che lo spirito non venga influenzato dall'oggetto. A tal fine i metodi di pratica che seguono la tradizione giapponese insegnano che occorre apprendere seriamente le leggi fondamentali che generano le tecniche e che si basano sulla condizione dello spirito e la sua utilizzazione. Un maestro di spada molto famoso, Yagyu Jubei (1607-1650) affermò nel suo scritto intitolato "Tsuki no shou " che
  • "...Conoscere la logica dello spirito e comprenderla è la base dell'arte del combattimento. E' quindi essenziale capire a fondo il proprio stato d'animo..."
  • Nel suo capolavoro, intitolato Tsukimishu, vengono elencati 12 punti cui si deve prestare attenzione all'inizio della pratica
  • -Errori nella postura e nel comportamento che si possono verificare quando si inizia a praticare
  • -porsi nello stato d'animo di affrontare l'altra persona trascinare i piedi
  • -colpire debolmente e senza vigore
  • -indebolire la presa dell'impugnatura della spada nutrire dubbi circa lo stato d'animo del nemico fare gesti affrettati
  • -spezzare il ritmo nel colpire
  • -temere di essere in pericolo
  • -incurvare il corpo
  • -tendere la schiena
  • -irrigidire il corpo
  • -darsi un atteggiamento
  • I 12 punti sopraelencati riguardano gli errori che si possono commettere nel comportamento. Occorre esaminarli attentamente uno ad uno e praticare sin dall'inizio tenendoli ben presente poiché è difficile modificare in seguito le cattive abitudini che si assumono quando si inizia a praticare.
  • Di seguito sono elencati 12 punti per migliorare la propria abilità
  • -colpire mantenendo uno stato d'animo vigile e limpido
  • -spostarsi sui piedi con precisione e leggerezza assumere un portamento dignitoso e composto muoversi con gesti ampi e rilassati
  • -praticare con ferma volontà
  • -non nutrire esitazioni nella condotta della pratica assumere una postura libera da irrigidimenti mantenere un portamento eretto e naturale tenere le spalle rilassate
  • -colpire senza ritmo
  • -muovere il corpo con precisione e secondo i propri desideri
  • -mantenere uno stato d'animo limpido e libero da influenze
  • Queste sono le 12 condizioni che permettono di diventare abili nell'uso della spada. Se lo spirito si indurisce di conseguenza anche il comportamento diventerà rigido. Qualsiasi sia il tipo di errore della postura esso si manifesta quando il corpo non è libero, quando non c'è unione.
  •